Otorino Legnano

Otorino Bergamo
30 Gennaio 2020

Se siete di Legnano o dintorni e siete alla ricerca del servizio Otorino Legnano, in questo articolo troverete dei riferimenti utili per un professionista riconosciuto e apprezzato, il Dott. Roberto Pareschi. Se avete problemi di udito, un’otite o problemi più seri, il Dott. Pareschi è la persona giusta da interpellare!

Otorino Legnano Dott. Roberto Pareschi: Profilo professionale

Nato a Ferrara il 13-2-1952 si laurea in medicina e chirurgia presso l’università degli studi della sua città nel 1977 e consegue la specializzazione in otorinolaringoiatria e chirurgia cervico facciale a Roma nel 1980. Nel 1979 prende servizio presso la divisione ORL degli ospedali riuniti di Legnano diretta dal Dott. A. Mazzoni con cui collabora fino al 1992 ed al quale deve la propria formazione chirurgica.

Dal 1992 al 2019 è stato direttore dell’unità operativa di ORL dell’ospedale Civile di Legnano. Attualmente lavora come consulente per il dipartimento di Neuroscenze dello stesso ospedale.

Microchirurgia otologica e Otoneurochirurgia

Otorino Legnano

Il Dott. Pareschi si è dedicato in particolare al trattamento microchirurgico delle patologie otologiche, al trattamento della sordità e alla microchirurgia della basecranica, con esperienza pluridecennale e numerose pubblicazioni scientifiche sulle riviste scientifiche nazionali e internazionali.

Pubblicazioni scientifiche

Il Dott. Pareschi è autore di numerose pubblicazioni scientifiche edite su riviste sia nazionali che internazionali ed ha organizzato importanti congressi e simposi scientifici. Dal 2000 svolge attività di docenza presso la scuola di specializzazione ORL dell’università di Novara per l’insegnamento di “Tecniche operatorie otologiche” nell’ambito del 3° anno del corso di specializzazione.

Un approccio rivolto al paziente!

Il Dott. Pareschi si rivolge ai suoi pazienti con competenza, dovuta alla sua pluriennale esperienza nel campo dell’otorinolaringoiatria e della chirurgia cervico facciale. Professionalità, dovuta all’impegno con cui il medico antepone ai suoi, gli interessi dei pazienti, fissando uno standard di competenza e integrità per le consulenze su questioni di salute. Serietà, dovuta a una grande attenzione all’attività di prevenzione, con diagnosi precise ed accurate.

Per informazioni o per fissare un consulto con lo specialista potete contattare il seguente numero 3348827040

Di quali patologie si occupa il Dott. Pareschi?

Otorino Legnano: Chirurgia della sordità

Otorino Legnano

  • Le otiti croniche semplici. Le otiti croniche semplici sono caratterizzate dalla perforazione della membrana timpanica. La terapia chirurgica consiste nella ricostruzione della stessa mediante Miringoplastica. Il Dott. Pareschi ha effettuato circa 5000 interventi di questa tipologia di cui più di 800 in età pediatrica.
  •  Le otiti croniche colesteatomatose. Sono caratterizzate dalla presenza nelle cavità dell’orecchio medio di un tessuto biancastro, detto colesteatoma. La Timpanoplastica consente di regola l’eradicazione della patologia ed il recupero uditivo in una percentuale significativa dei pazienti. Ad oggi il Dott. Pareschi ha eseguito più di 1500 interventi di questo tipo, 300 dei quali in età pediatrica.
  •  L’Otosclerosi. Conosciuta come la distrofia del tessuto osseo dell’orecchio medio, provoca una progressiva fissità della catena ossiculare con conseguente sordità progressiva. Il ripristino dell’udito si ottiene in una percentuale di circa il 98% dei casi mediante Platinostomia. Presso l’unità operativa di ORL dell’ospedale civile di Legnano sono stati operati più di 3000 pazienti affetti da otosclerosi.

Per fissare un consulto con lo specialista chiama il 3348827040

  • L’interruzione della catena ossiculare. Si può verificare a causa di un trauma o in seguito ad una patologia infiammatoria della catena ossiculare secondaria dell’orecchio. Viene riparata mediante ossiculoplastica, l’intervento assicura mediante l’utilizzo di protesi meccaniche il ripristino della continuità ossiculare e della funzione uditiva.
  • La sordità profonda neurosensoriale. Accanto alle sordità di tipo trasmissivo causate dalle patologie sopracitate esistono le sordità neurosensoriali per le quali la riabilitazione viene eseguita o mediante la protesizzazione acustica convenzionale o, la dove questa non sia possibile attraverso l’utilizzo di protesi impiantabili chirurgicamente. 
    Per le sordità neurosensoriali profonde che non traggono vantaggio dalla protesizzazione convenzionale è indicato l’utilizzo dell’Impianto Cocleare.
    L’autore ha utilizzato questa metodica riabilitativa in più di 250 pazienti.

Otorino Legnano: Chirurgia tumori base cranica

  •  Tumori del basicranio posterolaterale. Presso l’ospedale di Legnano l’autore ha operato a tutt’oggi più di 1000 tumori di tale settore anatomico. Fra questi i più frequenti sono stati gli Schwannomi del nervo acustico e i paragangliomi del temporale.
  •  Schwannomi del nervo acustico. Il neuroma acustico, è un tumore benigno e di solito a crescita lenta che si sviluppa sul nervo principale (vestibolare) che porta dall’orecchio interno al cervello. I rami di questo nervo influenzano direttamente l’equilibrio e l’udito e la pressione di un neuroma acustico può causare perdita dell’udito, ronzio nell’orecchio e instabilità. Sono circa 900 i pazienti operati dal Dott. Pareschi.
  •  Paragangliomi del temporale. Questi tumori che originano a livello del forame giugulare e si estendono sia all’osso temporale lungo il canale carotico che agli spazi cervicali alti, presentano da sempre una notevole complessità chirurgica. Sono più di 150 i casi di cui si è occupato il Dott. Pareschi.
  •  Schwannomi dei nervi misti. Questi tumori originano a livello del forame giugulare e presentano frequentemente una forma a ‘clessidra’ con una propaggine intracranica nell’angolo ponto-cerebellare ed una extracranica all’interno del lume della vena giugulare interna.
  •  Meningiomi della fossa cranica posteriore. Il meningioma è un tumore comune che rappresenta circa il 30% di tutti i tumori intracranici. La localizzazione della fossa posteriore del tumore è rara. Può essere classificato in base alla posizione nella fossa posteriore in angolo cerebello pontino, clival, petroclival, convessità, tentoriale e forame magno.
  •  Colesteatomi della rocca. I colesteatomi della rocca sono pseudo tumori a lento accrescimento. Costituiti da cheratina, possono avere origine da inclusioni embrionali di ectoderma (colesteatomi primitivi) o da un colesteatoma dell’orecchio medio (secondari).

Per informazioni o per fissare un consulto con lo specialista potete contattare il seguente numero 3348827040

  •  Carcinomi del temporale. Sono tumori molto rari. Originano dalla cute del meato acustico esterno dove possono presentare diversi patterns di accrescimento, anteriormente nella fossa glenoide e nella parotide, medialmente e posteriormente nell’orecchio medio e nella mastoide, superiormente in fossa cranica media.
  •  Cordomi e condrosarcomi. Prendono origine da residui embrionali della notocorda (i cordomi) o da frammenti cartilaginei (i condrosarcomi) localizzati a livello del settore sfenoclivale delle basi cranio. Presentano caratteristiche topografiche e neuro radiologiche talora simili, tali da porre problemi di diagnosi differenziale. Manifestano invece comportamenti clinici nettamente differenti.
  •  Parafaringiomi. I crani faringiomi sono tumori benigni che crescono vicino alla ghiandola pituitaria. Possono svilupparsi come tumori solidi o cisti (sacche vuote piene di liquido).
  •  Tumori del basicranio anteriore. Premesse anatomiche La base cranica anteriore, sul versante extracranico della quale prendono inserzione le ossa della faccia, è formata dal tetto delle ossa nasali, dei seni etmoidali, frontali e sfenoidale e delle orbite (rinobase); lo sfenoide e il clivus in basso e indietro.
    Sul versante intracranico essa corrisponde alla fossa cranica anteriore, costituita dalla fovea etmoidalis e dal planum sfenoidalis nel mezzo, dalle bozze orbitarie ai lati.
    Patologia del basi cranio anteriore. L’invasione della fossa cranica anteriore si verifica con maggiore frequenza nei tumori extracranici,sia benigni che maligni, che coinvolgono primitivamente la rinobase, l’orbita o il rinofaringe (fibroangiomi, osteomi fronto-etmoido-orbitari, carcinomi etmoidonasali, carcinomi del rinofaringe, estesioneuroblastomi olfattivi,tumori dell’orbita) o che in queste sedi giungono per contiguità (tumori del mascellare, delle fosse nasali e della cute). Meno frequente risulta il coinvolgimento del basi cranio anteriore da parte dei tumori di origine meningoencefalica (meningiomi).
    Le principali vie di approccio al basicranio anteriore, eseguite con tecnica microchirurgica (trans facciale o craniofacciale) o endoscopica transnasale in rapporto all’estensione del tumore.

Conclusioni

Il Dott. Roberto Pareschi si rende disponibile per effettuare visite e controlli, presso la sede di Legnano in Via Salmoiraghi, 21 – 20025 Legnano (MI). Il servizio Otorino Legnano è fruibile presso lo studio del Dott. Pareschi, che si trova nei pressi della stazione ferroviaria di Legnano.

Per informazioni o per fissare un consulto con lo specialista potete contattare il seguente numero 3348827040; oppure inoltrando una mail a .

Telefono Legnano
Telefono Bergamo
Email